• Giovanna Gammino

Crostata pere e cioccolato

Croccante fuori, ma dal cuore tenero al cioccolato e... bon appétit!

Alzi la mano a chi piace il cioccolato! So che siamo in tanti ad amare questo“cibo degli dèi”, ed è per questo che mi piace aggiungerlo spesso nelle preparazioni sia dolci che salate (per esempio anche in abbinamento ai dolci fatti con i legumi, o in certi tipi di carne).

Diciamo che il cioccolato riesce ad unire gli animi a prescindere che si tratti di quello amaro e fondente (il mio preferito), al latte o bianco.

Di tutte le torte preparate finora, questa è la preferita da mio marito Robi, quindi per me che amo sperimentare, quale occasione migliore del suo compleanno per mettermi alla prova e sorprenderlo? Lui non è molto per i dolci ma alla crostata pere e cioccolato non sa rinunciare, perché è risaputo che ognuno ha i propri peccati di gola preferiti e questo è il suo.

Anche per te è così?

Ho amato questa crostata dal primo momento, ho realizzato anche la crema al cioccolato fondente utilizzando una bella tavoletta di fondente al 75%… perché c’è poco da fare… il cioccolato è davvero un piacere unico amato da tantissimi.

Una bella torta croccante fuori, dal cuore morbido al cioccolato insomma, non ti resta che venire con me in cucina per provarla.


Per preparare questa ricetta ti servirà

Per la pasta frolla

250 g Farina 00

125 g Zucchero di canna

40 g Olio di semi

40 g Olio di oliva

65 g Acqua

1 bustina Vanillina

1/2 bustina Lievito in polvere per dolci

2 pere tagliate sottili

Tortiera diametro 28/30 cm

Per la crema al cioccolato (questa versione è la mia golosa versione senza uova)

500 ml di latte vaccino o vegetale

3 cucchiai di fecola di patate

3 cucchiai di zucchero di canna

100 g di cioccolato fondente

10 g di cacao amaro in polvere

1/2 cucchiaino di cannella


Prepariamola insieme

Per cominciare occupiamoci della crema, in un pentolino versiamo la fecola di patate, il cacao in polvere, la cannella e lo zucchero. Mescoliamo bene con un cucchiaio di legno o una frusta. Uniamo a filo il latte e continuiamo a mescolare. Accendiamo il fuoco, girando sempre cuociamo la crema fino ad ebollizione, vedrete che diventerà ben densa.

A questo punto uniamo il cioccolato fondente. Riportiamo la crema con il cioccolato sul fuoco per un minuto, in questo modo il cioccolato si scioglierà rapidamente. Copriamo la crema con la pellicola trasparente a contatto fino a quando non la utilizzeremo. Possiamo anche conservarla in frigo al massimo per 2 giorni.

Questa crema è perfetta per farcire tutti tipi di preparazioni: crostate, crostatine, biscotti, oppure semplicissimi dolci al cucchiaio.


Ora passiamo alla preparazione della pasta frolla, io per comodità ho usato un’impastatrice planetaria, ma se preferisci puoi impastare anche a mano.

In un recipiente capiente sciogli lo zucchero nell’acqua, la vanillina, aggiungi l’olio d’oliva, quello di semi e otterrai un’emulsione, a questo punto aggiungi poco alla volta la farina e il lievito entrambi setacciati, impasta finche il panetto non sarà omogeneo, copri con pellicola e metti in frigo a riposare almeno 2 ore (io l’ho lasciata in frigo tutta la notte e cotta il giorno dopo ed era buonissima e croccante).

Intanto prepara le pere, sbucciale, tagliale a fettine (io ho usato una mandolina), passale 2/3 minuti in padella con un filo d’olio (o burro se preferisci), zucchero di canna, mezza arancia spremuta, lascia raffreddare e tieni da parte.


Trascorso il tempo prendi il panetto e stendi la pasta, mettendola tra due fogli di carta forno così non si attaccherà, fino ad ottenere un cerchio del diametro di 28/30 cm. (come da stampo).

A questo punto fodera lo stampo con carta forno e metti il cerchio di pasta all’interno per fare la base facendolo aderire bene nel fondo e nei bordi, ora stendi la crema al cioccolato che hai preparato su tutta la superficie della pasta, copri con lo strato di pere che hai tenuto da parte e infine cospargi la superficie con poco zucchero di canna, cuoci in forno statico 180 gradi per mezz’ora (o 165 gradi forno ventilato) ma la cottura dipende dal tuo forno quindi dopo mezz’ora controlla.

Trascorso il tempo sforna e appena tiepida la prova assaggio è d’obbligo.


12 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti