• Giovanna Gammino

Tagliatelle al cacao con crema di caprino e noci

Aggiornamento: feb 15

Tra i miei ricordi affettuosi più grandi ci sono le tagliatelle che la mia bella suocera Natalina faceva la domenica, per noi era sempre festa, le mie però sono al cacao e... bon appétit!

Le tagliatelle al cacao, con crema di caprino e noci sono un primo piatto particolare che puoi proporre durante le occasioni speciali e che certamente conquisterà grandi e piccini. Puoi prepararle in anticipo, surgelarle e quando ti viene voglia, cuocerle direttamente in acqua bollente senza scongelarle.

Si preparano come delle normali tagliatelle, ma con l'aggiunta di poco cacao che conferirà un originale colore scuro, il gusto amaro del cacao, si stempera nella cremosa salsa al caprino e noci quindi... bontà garantita. È stato un bellissimo lavoro di squadra in quanto mio marito ed io ne abbiamo prodotte una buona quantità di cui una parte surgelata e l'abbondante rimanenza l’abbiamo letteralmente "spazzolata" al momento... davvero squisite!


Per realizzare questa ricetta ti servirà

Dose per 4 persone

300 g di farina di grano duro

2 cucchiaini di cacao amaro in polvere

3 uova (sia albume che tuorlo)

Sale un pizzico

80 g di caprino fresco

60 g di noci sbriciolate grossolanamente


Prepariamola insieme

Io per questioni di tempo ho scelto di impastare con la planetaria ma se avete tempo di impastare a mano è molto rilassante e tutto lo stress passa in un attimo.

Mentre per tirare la sfoglia, io utilizzo la vecchissima macchina di mia suocera Natalina che devo confessarvi nonostante gli anni fa ancora un eccellente lavoro, lei ogni domenica faceva la pasta fresca (o tagliatelle o la sfoglia per le lasagne) e per tutti noi era sempre festa pur non essendo Natale.

Versa la farina nell'impastatrice, aggiungi un uovo alla volta, un pizzico di sale e in pochi minuti il panetto sarà pronto, metti in un sacchetto per alimenti ben chiuso e riponi in frigorifero per una mezz'ora.

Una volta trascorso il tempo di riposo, dividi il panetto in piccole parti, ognuna delle quali ti servirà per tirare una sfoglia (mentre usi una parte, le altre lasciale sempre chiuse nel sacchetto così non si seccheranno)

A questo punto prendi il piccolo panetto, se hai la macchina che tira la pasta la preparazione sarà velocissima e in poco tempo otterrai le tue belle tagliatelle (anche il matterello è una buona alternativa ma un po’ più lunga).

Posiziona la macchinetta sullo spessore n°1 , in modo da ottenere una prima sfoglia molto spessa, ora dovrai ripiegare i due lembi della sfoglia verso il centro per conferire una forma più regolare quindi infarinala e ripassala ancora tra i rulli, prosegui in questo modo fino ad arrivare ad utilizzare lo spessore dei rulli minimo.

Dovresti avere ottenuto una leggerissima sfoglia, infarinala leggermente e regolarizza la forma con un coltello, adagia la sfoglia ottenuta sulla spianatoia infarinata e lascia seccare le sfoglie 5 minuti per lato.

Ora è arrivato il momento del taglio, ma per farlo correttamente devi ripiegare un lembo fino a raggiungere due terzi circa della sfoglia, arrotola creando un rotolino molto piatto, e lascia la chiusura verso l'alto.

Taglia il rotolo di pasta a fettine di 5/7 mm di larghezza (lo spessore dipende dai tuoi gusti)

e dopo averle srotolate, infarinale abbondantemente e lasciale su un vassoio coperte fino alla cottura.

Esegui le stesse operazioni fino ad aver terminato l’impasto, ora non ti resta che cuocerle. Essendo pasta fresca la cottura è davvero di pochissimi minuti (da un minimo di 2 a un massimo di 4 minuti ma dipende dallo spessore della pasta) e comunque te ne accorgi quando salgono a galla.

Intanto in una padella sciogli il caprino con un po’ d’acqua di cottura, scola le tagliatelle e saltale in padella, servi con una spolverata di noci, … se vuoi fammi sapere se ti sono piaciute.

Con questo splendido piatto, abbiamo deciso di abbinare un vino autoctono marchigiano: la Lacrima di Morro d'Alba, dal colore rosso rubino con notevoli sfumature violacee dal profumo aromatico, gradevole, intenso e persistente prodotto dalla Cantina Mezzanotte.



16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti