• Giovanna Gammino

Tagliatelle di carnevale dolci

Aggiornamento: apr 14

Hai mai provato le tagliatelle all’uovo dolci? Sfiziose e croccanti ti sorprenderanno

e… bon appétit!

Da sempre il carnevale è la festa più allegra per i bambini, ma anche noi adulti volendo possiamo trovare il modo di divertirci, e perché non farlo in cucina preparando qualcosa di tipico, magari della nostra bella Emilia-Romagna?

I dolci di carnevale sono tutti buonissimi ma questa volta volevo qualcosa di particolare, non il solito dolce, così ho deciso orientarmi verso le tagliatelle di carnevale dolci.

Si tratta di un piatto di umili origini, ingredienti poveri e di facile reperibilità, infatti sono normalissime tagliatelle (l’impasto è lo stesso di quelle salate), ma dopo avere tirato la sfoglia vanno cosparse di buccia d’arancia grattugiata e zucchero, arrotolate, tagliate e fritte.

Amo molto le tagliatelle in genere, ma così non le avevo mai mangiate, né cucinate e ti devo confessare che la bontà, la croccantezza e l’intenso profumo di arancia mi hanno sorpresa e conquistata, per questo voglio condividere con te questa curiosa, facile e veloce ricetta. Quindi…corri in cucina, ti aspetto per realizzarla insieme a me.


Per realizzare questa ricetta ti servirà

Farina 200 g

Uova 2

Sale 1 pizzico

1 Scorza d’arancia grattugiata (mi raccomando solo la parte arancione)

Zucchero a velo 50 g

Olio per friggere (io ho usato l’olio di girasole ma tu puoi usare quello che preferisci)


Prepariamola insieme

Per cominciare, occupiamoci dell’impasto. Io per comodità ho fatto impastare alla mia inseparabile amica planetaria, ma se preferisci puoi impastare a mano.

In una ciotola versa la farina setacciata, le uova, il sale e amalgama bene; l’impasto alla fine deve risultare liscio e omogeneo, avvolgi il panetto nella pellicola per alimenti e fai riposare in frigo mezz’ora.

Trascorso il tempo necessario, tira col matterello la pasta fino ad ottenere un disco, lo spessore dovrà essere al massimo 2 mm (se preferisci, puoi usare anche la macchina tirapasta), cospargi con la buccia grattugiata dell’arancia e lo zucchero a velo.

A questo punto arrotola il disco di pasta ottenendo un rotolo e avvolgilo nella pellicola per alimenti; fai riposare in frigo per pochi minuti per ottenere successivamente un taglio più semplice.

Ora non ti resta che tagliare il rotolo a fette spesse al massimo 1 cm e friggerle in abbondante olio bollente (se hai un termometro controlla che la temperatura non superi 170°).

Puoi conservare le tagliatelle al massimo 2 giorni sotto una campana di vetro, se vuoi puoi surgelare le singole girelle crude, e quando ti viene voglia, le scongeli in frigo e le friggi… anche se non è carnevale.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti