• Giovanna Gammino

Terrina di merluzzo con salsa allo zenzero e limone

Aggiornato il: apr 14

Una terrina, per volare subito in Francia e... bon appétit!

Ma quanto sono buone le terrine? Di carne, pesce o verdure, come antipasto per le grandi occasioni, o come secondo accompagnate da una bella porzione di verdure… riescono sempre ad infondermi l’ispirazione giusta alle novità in cucina e con un piccolissimo impegno la cena prende forma. Diciamo che la cosa migliore sarebbe prepararle il giorno prima perché a mio avviso sono più buone altrimenti sono sufficienti un paio d’ore in frigorifero per ottenere la solidità che serve. Prepararla è davvero semplice e una volta in tavola vedrai che le tue terrine saranno in grado di catturare l’attenzione di tutti perché si presentano bene e sono molto appetitose, questa volta ti propongo la versione al merluzzo con salsa allo zenzero e limone, prova e stupirai i tuoi ospiti.

Se anche tu come me ami i cambiamenti, cosa aspetti?

Indossa il grembiule e ci vediamo in cucina!


Per preparare questa ricetta ti servirà

500 g filetti di merluzzo (dose per 4 persone)

70 g ricotta

2 cipollotti

2 albumi

1 lime

1 limone

latte

burro

scalogno

senape

zenzero fresco

erba cipollina

menta

prezzemolo

olio extravergine d'oliva

sale

pepe nero in grani

insalatina per guarnire


Prepariamola insieme

Per la ricetta della terrina di merluzzo, metti il pesce in una casseruola, coprilo a filo con acqua fredda, un pizzico di sale e pepe e prezzemolo, un po’ di scalogno (queste quantità sono indicative in funzione dei tuoi gusti) mezzo limone e cuoci per 10’ circa (deve essere ben cotto).

Togli il pesce dall’acqua di cottura e frulla unitamente agli albumi, la ricotta, due cucchiai di latte, il succo di mezzo limone, la sua scorza grattugiata, qualche filo di erba cipollina (io non l’avevo quindi ho messo un po’ di cipolla) e qualche foglia tritata di prezzemolo e di menta. Imburra uno stampo rettangolare (28×8 cm, h 7 cm oppure se vuoi puoi usare gli stampini monodose), fodera con carta da forno, imburrata, poi versa il composto di pesce.

Livella la superficie con una spatola, copri con un foglio di alluminio quindi inforna a bagnomaria a 180 °C e cuoci per 30’.

Sforna la terrina, lascia raffreddare, poi mettila in frigorifero per almeno 2 ore.

Prepara, al momento dell’uso, la salsa di accompagnamento frullando 40 g di olio con il succo di mezzo lime, un cucchiaino di senape, un cucchiaino di zenzero grattugiato (io ho usato quello in polvere perché non disponevo di quello fresco), sale e pepe.

Dividi a metà per il lungo i cipollotti e appassiteli in padella con un filo di olio. Affetta la terrina a grossi tranci e guarnisci con i cipollotti stufati, qualche fogliolina di insalatina, un po’ di scorza di limone grattugiata.



10 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti