• Giovanna Gammino

Zuppa di cipolle

Aggiornamento: feb 6

Questa ricetta della zuppa di cipolle, arriva diretta dal ristorante "Bertrand" di Parigi, ha sorpreso le mie amiche, dovete assolutamente provarla e... bon appétit!

In autunno, quando a Milano le temperature cominciano a scendere, le zuppe sono il piatto che preferisco.

La zuppa di cipolle è uno dei piatti francesi più rinomati all’estero nonostante le sue origini si pensa siano romane.

Si tratta di un piatto di origini popolari e povere visto che è a base di cipolle, ma già dal XVII secolo veniva preparata in Francia aggiungendo formaggio e crostini di pane (mi sa che loro usavano il pane vecchio). La leggenda narra che questo piatto raggiunse il successo quando venne servita per la prima volta alla corte del Re di Francia Luigi XV; si dice addirittura che fu lui stesso ad inventarsela mentre una notte, in preda alla fame raggiunse le cucine del castello e la preparò con i primi ingredienti a portata di mano, cipolle, burro e champagne (furbino lui..).

Per me rimane una super coccola che riesce sempre a scaldare il cuore.


Per realizzare la ricetta ti servirà

500/600 g di cipolle dorate

1 litro di brodo di carne (già pronto)

olio evo qb (o se preferisci usa il burro circa 30/40 g)

1 cucchiaio pieno di Farina 00

5 g di zucchero

pepe nero qb

sale fino qb

fette di pane abbrustolito

formaggio grattugiato o (Emmentaler).


Prepariamola insieme

Per cominciare fai rosolare in una pentola a bordi alti le cipolle tagliate a rondelle sottili con olio evo facendole appassire evitando che diventino scure, nel caso aggiungi qualche cucchiaio di brodo per non bruciarle, appena saranno morbide aggiungi zucchero e farina e mescola ancora per circa un minuto, versa il brodo e fai cuocere per 30 minuti controllando che non asciughi troppo, in tal caso aggiungi altro brodo e termina la cottura regolando con sale e pepe secondo i tuoi gusti.

Metti la zuppa in ciotole da forno, cospargi di formaggio la superficie e cuoci al grill per 10 minuti o finché non si forma una leggera crosticina.

Servi accompagnando ogni ciotola con 2 fette di pane abbrustolito e il gioco è fatto



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti