• Giovanna Gammino

Un dolce leggero, profumato e senza sensi di colpa e.... bon appétit.


La torta fatta di soli albumi può essere d’aiuto quando avete usato tanti tuorli per altre preparazioni, oppure volete inserire una torta in versione proteica nella vostra dieta.

Tra tutte le torte di albumi che ho provato, devo dire che questa è la mia preferita, secondo me è da fare appositamente, altro che riciclo! Infatti io compro di proposito gli albumi pastorizzati, li divido in porzioni, li surgelo e quando ci viene voglia di questa torta si scongelano e si possono montare come fossero freschi.


Per realizzare questa ricetta ti servirà

200 g farina

200 g albumi

180 g zucchero

120 g olio di semi

1 bustina lievito in polvere per dolci

cannella in polvere qb


Prepariamola insieme

Per prima cosa in una ciotola capiente monta gli albumi alla perfezione quindi a neve fermissima e tieni da parte, in un'altra ciotola metti la farina, lo zucchero, il lievito per dolci, la cannella e l’olio e mescola bene con un cucchiaio fino a che otterrete un composto molto sodo e compatto.

A questo punto, aggiungi poco alla volta e con tanta pazienza gli albumi che hai tenuto da parte mescolando dal basso verso l’alto cercando di non smontarli, alla fine otterrai un composto mediamente denso.

Versa il composto in una teglia imburrata (io uso una teglia tonda diametro 24) e cuoci a 170 gradi forno statico per circa 35 minuti (la tempistica è indicativa in quanto dipende dal tuo forno) ti consiglio comunque, prima di sfornare la torta di fare la prova stecchino che deve risultare asciutto.


76 visualizzazioni0 commenti
  • Giovanna Gammino

Non la solita torta salata e... bon appétit!


Questa torta di legumi cotta al forno porta in tavola una variante vegetariana e golosa ai classici secondi di carne; nutriente, ricca di vitamine e proteine oltre che super gustosa e facile da realizzare, è anche un ottimo modo per far mangiare i legumi ai bambini!


Per realizzare questa ricetta ti servirà

3 patate lessate e schiacciate

100 g di ricotta

1 uovo

250 g di cannellini schiacciati

pan grattato qb

125 g di mozzarella


Prepariamola insieme

In una ciotola unire tutti gli ingredienti esclusa la mozzarella, regolare la densità dell’impasto con il pan grattato, stenderne metà in una tortiera foderata di carta forno spolverata con pan grattato alla base, sistemare la mozzarella tagliata a fettine, coprire con l’altra metà dell’impasto e cuocere a 180 gradi forno statico per mezz’ora. Le verdure che ho abbinato, sono state precotte al vapore e saltate con olio, zenzero, una spruzzata di limone e salate.

11 visualizzazioni0 commenti
  • Giovanna Gammino

Ovvero la frittata di minestrone! Un piatto decisamente innovativo e gustoso, semplice e veloce da preparare... e da mangiare e... bon appétit!

La frittata è uno di quei piatti che in casa mette sempre tanta allegria, è una ricetta semplice, classica e versatile in quanto ti permette di giocare con tantissimi ingredienti ma rimane sempre buona e gustosa sia come secondo piatto che come antipasto o in un buffet con gli amici. Oggi ti propongo la mia versione, utilizzando le verdure del minestrone surgelato.


Per preparare questa ricetta ti servirà

4 uova

3 cucchiai di formaggio grattugiato

300 gr circa di verdure miste del minestrone surgelato

(ma puoi usare le verdure che preferisci purché siano cotte al dente)

1 cucchiaio di formaggio spalmabile o ricotta o robiola

spezie miste a piacere

latte qb

una padella antiaderente diametro 24

olio evo qb


Prepariamola insieme

Per realizzare questa insolita frittata, è sufficiente rosolare in una padella con un filo d'olio le verdure del minestrone, sale, spezie e cuoci per una decina di minuti al massimo, poi spegni e fai raffreddare.

A parte prepara le uova sbattute leggermente con una forchetta, aggiungi il formaggio spalmabile, poi quello grattugiato e un pochino di latte e infine le verdure.

Nella padella antiaderente metti un po' d'olio, non appena sarà caldo aggiungi le uova con le verdure che hai preparato e tenuto da parte e fai cuocere coperta per una decina di minuti a fiamma bassa e con coperchio, ma ricordati di controllarla spesso.

Appena vedrai che la frittata si sta rassodando anche in superficie, è il momento di girarla (per evitare rotture, prima di farlo accertati che sia ben staccata anche la parte sottostante).

Io di solito uso un piatto piano da pizza o un coperchio e.... voilà il gioco è fatto, ora lasciala cuocere ancora 5 minuti e la frittata inaspettata è pronta per essere gustata e ... bon appétit.

3 visualizzazioni0 commenti