• Giovanna Gammino

Tanto gusto, croccantezza integrale e… bon appétit!

Stamattina per cominciare la giornata e svegliarti con il buon umore, ti ho lasciato una bella teglia dei miei biscotti “Grancereale homemade”. Li hai visti?


Sono sani e ricchi di fibre ma allo stesso tempo… molto molto golosi e buoni perché pieni di frutta secca, perfetti sia da inzuppare che da mangiare asciutti.


Se non sei riuscita a prepararli in tempo per la colazione, puoi senz’altro realizzarli per la merenda dei tuoi bambini e servirli con una bella tazza cioccolata calda.


Insomma, siamo a marzo ma ancora con le temperature pungenti che ci sono, abbiamo pur sempre bisogno di una coccola!


Generalmente li preparo quando desidero regalare un abbraccio profumato e croccante che accompagni chi amo per tutta la giornata.


Sono perfetti da preparare quando disponi di un po’ di frutta secca e fiocchi d'avena da consumare e di pochi minuti tra un impegno e l’altro.


Sono certa che il risultato di questi biscotti ti stupirà perché la similitudine con quelli originali è altissima.


I biscotti "Grancereale homemade" si conservano perfettamente in un contenitore di latta e durano fino a 8-10 giorni ma a casa nostra uno tira l’altro quindi finiscono sempre molto prima.


Sono ideali per chi soffre di intolleranze o allergie perché senza lattosio e senza uova!


Tu invece cosa prepari se vuoi donare alla tua famiglia un po’ di solarità?


A questo punto se ti va di mettere “le mani in pasta”, allaccia il grembiule e ci vediamo in cucina per prepararli insieme.


Per la ricetta ti servirà:

(Dose per circa 45 biscotti)

450 g di farina integrale

(volendo puoi utilizzare anche 250 g di integrale e 200 g di 00)

110 g di zucchero di canna (che puoi sostituire anche con altro dolcificante)

4 cucchiai di miele

150 ml di olio di girasole

90 g di nocciole o della tua frutta secca preferita

125 g di uvetta reidratata

225 g di fiocchi d’avena

Scorza grattugiata di limone o arancia (se non disponi va bene anche cannella o vaniglia)

1 bustina di lievito per dolci

Acqua o latte o bevanda vegetale q.b.

(per renderli più golosi, se vuoi puoi aggiungere gocce di cioccolato e frutta, ottima anche quella disidratata)


Prepariamola insieme:

Per cominciare, in una ciotola metti la farina integrale con lo zucchero, mescola e unisci i fiocchi d’avena, aggiungi le nocciole tritate, l'uvetta reidratata, il miele, l’olio e il lievito.

Devi aggiungere pochissima acqua (solo se serve) fino ad ottenere un panetto liscio e sodo.

Ora con l’aiuto di un matterello stendi l’impasto su un foglio di carta forno (la sfoglia deve essere al massimo di 5 mm) e con l’aiuto di un coppa pasta o di un bicchiere formiamo i nostri biscotti "Grancereale homemade" che cuoceremo in forno statico a 190 ° oppure ventilato 180° per 20’ massimo, poi lasciali raffreddare completamente prima della prova assaggio.



12 visualizzazioni0 commenti
  • Giovanna Gammino

Colorate, profumate, divertenti e… bon appétit!

Se anche tu come me ami ciò che porta allegria, allora so che sei impaziente di festeggiare anche il carnevale con le sue leccornie e i capricci golosi che lo accompagnano.


Quando ero piccola, per me il carnevale arrivava quando tornando da scuola venivo accolta dal profumo delle chiacchiere fritte che preparava la mia mamma.

Un vero e proprio spettacolo: sottili, profumate e fragranti tanto da trattenere ancora oggi un bellissimo ricordo.


Esistono tantissime ricette legate a questo periodo dell’anno e alle regioni (ognuno conserva la propria) e sono tutte buonissime chiacchiere, frappe, zeppole, castagnole, frittelle, tortelli etc.…; io però, questa volta ho scelto la semplicità per questo ti propongo le mie mascherine di carnevale di pasta frolla che ho preparato per domani che a Milano si festeggia il sabato grasso.


Così colorate non ti mettono subito allegria?


Una ricetta facile, colorata, di sicuro effetto e divertente da realizzare con i tuoi bimbi che saranno felici di poterti aiutare e liberare la loro fantasia.


A questo punto direi… “bando alle ciance”, allaccia il grembiule, chiama i tuoi bambini e andiamo tutti in cucina per prepararle insieme e buon divertimento!


Per la ricetta ti servirà:

(Dose per circa 18 mascherine)

125 g di farina 00

125 g di farina tipo 1

(volendo puoi utilizzare anche 250 g solo tipo 1, o solo tipo 2)

60 ml di acqua naturale fredda

40 ml di olio di girasole

20 ml di olio evo (scegline uno dal gusto delicato)

Scorza grattugiata di limone o arancia (se non disponi va bene anche cannella o vaniglia)

1 cucchiaino di lievito per dolci


Per la glassa all’acqua:

125 g di zucchero a velo

20 ml di acqua tiepida


Prepariamola insieme:

Per cominciare sciogli lo zucchero completamente nell’acqua, aggiungi l’olio, la scorza grattugiata o gli aromi che preferisci e poco alla volta unisci le farine setacciate, mescola bene fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi, poi fai riposare in frigo almeno un’oretta.

Trascorso il tempo stendi la pasta mantenendo uno spessore di 0,5 mm, taglia i biscotti mettili in una teglia rivestita di carta forno e cuocili per 15’ in modalità statica.

(Puoi utilizzare lo stesso impasto per fare una bella crostata)

Una volta freddi, puoi procedere alle decorazioni come preferisci

Per preparare la glassa all’acqua è facilissimo, versa lo zucchero in una ciotola e unisci l’acqua poco alla volta amalgamando bene, dovrai ottenere un composto non troppo liquido ma liscio ed omogeneo.

A questo punto dividi l’impasto in più parti e aggiungi le gocce di colore alimentari che preferisci, e trasferisci in una sac-à poche utilizzando un foro molto fine e stretto.

Se non ne disponi, puoi creare dei coni con la carta forno oppure come ho fatto io, utilizzando alcuni piccolissimi pennelli di varie misure.


18 visualizzazioni0 commenti
  • Giovanna Gammino

Un nuovo modo di portare in tavola il pesce in tutte le stagioni con gusto e… bon appétit!

Se il merluzzo ti è sempre sembrato un piatto triste o adatto solo ai bambini, dopo aver sbirciato la mia ricetta sono certa che ti ricrederai.


Ti vedo che storci il naso, ma ti fidi se ti dico che entro mezz’ora al massimo sarai a tavola con un secondo piatto facile da preparare e gustosissimo?


Come ti ho già anticipato in altre occasioni non sono una mangiatrice di pesce, o meglio sono pochi i tipi che mi piacciono; questo da poco tempo è diventato uno dei miei preferiti e appena posso cerco di vestirlo in modo differente dal solito pesce bollito che non vuole mai nessuno, me compresa!


Il merluzzo ha una carne tenerissima, cuoce in un attimo, un gusto super delicato (dote che nel pesce apprezzo moltissimo) e una volta cotto lo accompagneremo ad una vellutata tanto buona quanto bella e dal colore brillante. Curiosa?


Se lo sei e ti va di trasformare un po’ di quotidianità in un’occasione speciale, allora vieni con me in cucina, allaccia il grembiule e prepariamolo insieme.


Per la ricetta ti servirà:

(per 4 persone)

400 gr di piselli surgelati (o freschi)

600 gr di merluzzo surgelato (o fresco)

1 cipolla di piccole dimensioni affettata

Brodo vegetale qb

1 costa di sedano

1 carota

Vino bianco qb

Rosmarino qb

Alloro qb

Sale qb

Pepe qb

Olio evo

Buccia grattugiata di limone qb


Prepariamola insieme:

La ricetta è davvero semplice e veloce quindi partiamo preparando la vellutata:

in una padella, fai rosolare mezza cipolla affettata in modo sottile, tieni la fiamma dolce, quando sarà bionda aggiungi i piselli (surgelati o freschi), un mestolo di brodo vegetale e cuoci per 15 minuti circa, aggiungi sale e pepe (se ti piace) e a cottura ultimata togli il brodo in eccesso tenendolo da parte, frulla con frullatore ad immersione e se serve aggiungi brodo per raggiungere la densità che preferisci poi tieni da parte al caldo.

Ora passiamo al merluzzo, io generalmente uso il filetto già pulito che è comodissimo (va bene anche quello surgelato che dovrai fare scongelare per tempo).

In una padella a parte metti un filo d’olio evo, l’altra metà della cipolla affettata e fai rosolare, aggiungi il merluzzo, sfuma con poco vino bianco, fai evaporare e a questo punto aggiungi un mestolo abbondante di brodo vegetale, tutti gli aromi e pochissimo sale (il pesce è già salato di suo quindi ne basta poco) e cuoci per 10 minuti coperto.

Trascorso il tempo, componi il piatto adagiando le fette di merluzzo sopra una base abbondante di vellutata di piselli e gustalo con un buon bicchiere di vino bianco.

Noi per l'occasione abbiamo scelto di abbinare una bottiglia di Vigoria Incrocio Bruni 54 | Marche bianco IGT della Cantina Mezzanotte; un vino dalle note fruttate e dallo splendido colore dorato.


8 visualizzazioni0 commenti