• Giovanna Gammino

Qualche idea per accompagnare un aperitivo o un buffet? Questa bella ghirlanda di girelle salata è ciò che fa per te e... bon appétit!

La ricetta che ti propongo oggi è una valida alternativa alle solite torte salate, sia nella forma che nel tipo di pasta, deliziosa, morbida e profumata è composta da tante girelle affiancate tra loro di cui ogni commensale potrà staccarne una senza nemmeno utilizzare il coltello e questo la rende diversa da solito.

Una bella idea da preparare in anticipo un buffet per un aperitivo con gli amici (anche se purtroppo non è questo il momento migliore per le riunioni con amici e parenti) o un pic nic.

Questa insolita torta salata si presenta davvero molto bene potrebbe quindi essere in grado di rispondere alla domanda “Cosa porto?” quando si è invitati in casa di amici dove già qualcun altro pensa al dolce. La farcia che ti propongo è a base di tonno ma puoi realizzarla anche con una crema di verdure, un pesto di basilico, o di pomodori secchi o perché no, magari anche di melanzane; allora, ti ho convinto a prepararla con me?


Per preparare questa ricetta ti servirà

400 g di farina

120 g di olio di semi di girasole

120 g di latte

250 g di ricotta (asciutta)

16 g di lievito istantaneo

1/2 cucchiaino di sale

160 g di tonno in scatola

80 gr di sottaceti

1 cucchiaino di senape (o maionese)

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

Diametro teglia cm 28/30.


Prepariamola insieme

Per preparare l'impasto io ho usato un'impastatrice planetaria (nel caso usa il gancio impastatore normale) ma se preferisci puoi impastare anche a mano.

Per prima cosa, versa nell'impastatrice, la ricotta leggermente lavorata con una forchetta,

l'olio, il latte, il lievito, il sale, mescola bene e aggiungi la farina poco alla volta, alla fine dovrai ottenere un impasto morbido ed omogeneo ma non appiccicoso, impasta per qualche minuto, concludi la lavorazione sul tagliere di legno leggermente infarinato, poi fallo riposare coperto qualche minuto, ora prepariamo la farcia.

In un frullatore metti il tonno sbriciolato, i sottaceti, la senape, il concentrato di pomodoro e frulla pochi minuti (se dovesse risultare troppo asciutta puoi aggiungi un cucchiaino di ricotta o di formaggio spalmabile).

A questo punto prepariamo le girelle con il nostro panetto di pasta, stendilo su carta forno e col matterello cerca di dargli una forma rettangolare (non preoccuparti se non è precisissimo sarà buona lo stesso), ricopri il rettangolo di pasta con la farcia utilizzando una spatola di silicone o con un coltello senza lama o il retro di un cucchiaio, ricordati di lasciare 1 cm su ogni lato senza farcia (o mettine pochissima).

Arrotola sul lato lungo aiutandoti con la carta forno, taglia le girelle (tieni uno spessore di circa 1,5 cm).

A questo punto, rivesti una teglia con carta forno (ti consiglio di bagnarla con l'acqua), al centro riponi un coppapasta, e mettigli attorno tutte le girelle fino a completarla, in forno lieviteranno e si compatteranno tra loro, cuoci in forno statico a 180° o ventilato a 170°.

Ora non ti resta che attendere la cottura e ricorda che l'assaggio è fondamentale.






10 visualizzazioni2 commenti
  • Giovanna Gammino

Sofficissimo, come un gomitolo di lana col profumo di una buona brioche e... bon appétit!

Ogni volta che faccio questo dolce penso… “Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo”.

Si tratta del mio Wool roll bread dolce vaniglia e cioccolato (esiste anche salato).

È conosciuto anche come pane gomitolo proprio per la sua forma che ricorda un gomitolo di lana, soffice come una nuvola, immensamente profumato e amato da tutti.

Infatti in pochissimo tempo è diventato la star dei social conquistando numerosi palati sia per l’aspetto estremamente invitante che per la sua morbidezza.

Si tratta dell’impasto di un pan brioche ma leggerissimo perché la mia versione non contiene né uova né burro pur conservando un sapore dalla bontà unica.


Mentre decidi se iniziare l’assaggio dalla parte bianca ripiena di marmellata, o scura con cioccolato, vieni con me in cucina e iniziamo a prepararla insieme.


Per preparare questa ricetta ti servirà

500 g di farina 0 o 00

una bustina di Lievito di birra (lievitazione lenta)

una bustina di Vanillina

30 ml di olio di semi di girasole

120 g di zucchero

marmellata a piacere (io ho usato quella di fragole fatta da me)

300 ml di latte tiepido vaccino o vegetale

1 cucchiaio di miele

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

50 g di cioccolato fondente tagliato grossolanamente (o se preferisci le gocce di cioccolato)


Prepariamola insieme

Cominciamo dall’impasto, in una ciotola metti la farina con la bustina

di Lievito di birra, la vanillina e lo zucchero, mescola bene, aggiungi l’olio di semi metà latte tiepido nel quale hai sciolto il miele, mescola e aggiungi il restante latte, a questo punto inizia ad impastare con le mani almeno per una decina di minuti (questo impasto puoi realizzarlo anche con una planetaria) fino ad ottenere un panetto sodo e non appiccicoso. Ora dividi l’impasto in 2 parti uguali, il primo mettilo in una ciotola coperta con una pellicola.

Al secondo panetto, aggiungi i due cucchiai di cacao amaro, impasta bene finché non si colora in maniera uniforme, dovrai comunque ottenere un panetto sodo e non appiccicoso, mettilo in una in una ciotola coperta con una pellicola, ora entrambi gli impasti lasciali lievitare per circa 2 ore in un luogo caldo, il forno è perfetto con la luce accesa.

Trascorso il tempo di riposa riprendi gli impasti, ognuno suddividilo in 6 pezzi dello stesso peso. Dai a ciascuno di essi la forma di una pallina. Copri con pellicola alimentare e fai riposare per 15 minuti.

Stendi una pallina con il matterello sulla spianatoia in modo da formare un ovale non troppo sottile. Con un tarocco taglia la metà superiore in frange parallele. Poni al centro della metà non tagliata la marmellata (foto 1 e 2 per l’impasto chiaro), invece i pezzetti di cioccolato (foto 3 e 4 per l’impasto scuro), ripiega appena i bordi laterali verso l'interno e arrotola dal basso verso l'alto come indicato nell'immagine: dovrai infine ottenere un cilindro. Ripeti la stessa operazione per tutte le porzioni di pasta.

Prepara una teglia del diametro di cm 26/28 con un’altezza almeno di cm 7, imburrata sul fondo e i bordi, copri il fondo con un disco di carta da forno. Disponi i tuoi cilindri nello stampo alternando quello chiaro a quello scuro e ricordati di lasciare la chiusura verso il basso, copri con pellicola alimentare e fai lievitare (foto 5) di nuovo fino al raddoppio (foto 6), nel forno spento con la luce accesa o in luogo riparato.

Trascorso il tempo di riposo, spennella bene la superficie con il latte e inforna a 170 gradi in

forno ventilato per 40 minuti oppure a 180 gradi in forno statico per 40 minuti.

Una volta cotto lascia raffreddare completamente prima di toglierlo dallo stampo.




28 visualizzazioni0 commenti
  • Giovanna Gammino

Filante, croccante e… bon appétit!

Con le patate puoi realizzare tantissimi piatti, e tutti saranno sempre di una bontà incredibile! La ricetta che ti propongo oggi è un irresistibile tortino di patate, si… lo so che esistono almeno un miliardo di versioni e tutte buonissime, io ti propongo la mia perché la adoro, è veloce, ogni volta che la faccio è sempre un successo.

Si tratta un secondo piatto saporito, gustoso e facilissimo da preparare personalizzabile a seconda dei tuoi gusti, se aggiungi anche pancetta, speck, o pezzetti di salmone, diventa un piatto unico oppure in alternativa per una preferenza vegetariana puoi tranquillamente aggiungere verdure grigliate, resta comunque saporito e sfizioso.

Ricordati sempre che le patate in famiglia mettono d’accordo proprio tutti quindi prevedi una teglia bella grande perché ti avanzerà ben poco; quindi cosa aspetti? Mentre decidi quanto grande sarà la porzione che mangerai, vieni con me in cucina e vediamo come prepararla insieme.


Per preparare questa ricetta ti servirà

900 g di patate

170 g di pangrattato

3 cucchiai di Parmigiano o Pecorino grattugiato

Aromi secchi qb

Sale e olio evo qb

250/300 g di formaggio filante


Prepariamola insieme

Per prima cosa sbuccia le patate e tagliale sottilissime (ti consiglio una mandolina), metti tutte le fettine in una ciotola d’acqua fredda e lascia riposare per 20 minuti.

A questo punto risciacquale al fine di eliminare l’amido e asciugale tutte con un panno pulito e asciutto.

A parte prepara il pangrattato, gli aromi che preferisci, il formaggio grattugiato mescola bene.

Taglia il formaggio filante a fette o a pezzetti molto sottili.


Ora prepara la tortiera (diametro 25 cm max) ungila bene e cospargila con un po’ di pangrattato e partiamo con gli strati:

- Patate

- Aromi e sale

- Fette di formaggio

- Olio evo

... e continua così finché la teglia non sarà piena e i tuoi ingredienti finiti, ora inforna a 180 gradi forno statico per 40/50 minuti (dipende dal tuo forno), a fine cottura dovresti avere un bellissimo tortino croccante, lascia riposare qualche minuto e gustalo tiepido.


Un consiglio goloso…. volendo puoi aggiungere anche un trito di pomodoro secco sottolio, qualche cappero dissalato e olive a piacere.

20 visualizzazioni1 commento